pistoia.difesacivica.it - Ufficio di difesa civica territoriale


Profilo del Difensore Civico

Prof. Manuele Bellonzi
foto difensore

Breve profilo professionale

Manuele Bellonzi (nato a Barga, Lucca, nel 1967) si laurea a Pisa con il massimo dei voti, in diritto costituzionale, con una tesi sull’istituto del Difensore civico locale. Si occupa inizialmente di soluzione stragiudiziale delle controversie (arbitrato) come dell’amministrazione di una società milanese di informatica finanziaria e bancaria e, contemporaneamente, in qualità di primo difensore civico del Comune di Barga, opera sul campo e approfondisce per un quinquennio le tematiche relative alla materia dell’ombudsman locale. Partecipa in qualità di relatore a diversi convegni nazionali ed internazionali dedicati alla difesa civica e pubblica articoli e monografie sul tema dei diritti dei cittadini. Partecipa in qualità di esperto giuridico all’attività del Comitato etico locale dell’ASL2 di Lucca e collabora al processo di accreditamento dell’Istituto di Fisiologia Clinica del C.N.R. di Pisa, approfondendo l’ambito della bioetica e del diritto sanitario. Si occupa di mediazione sanitaria in qualità di vicepresidente della Commissione Mista Conciliativa dell'ASL2 di Lucca. Viene nominato in seguito membro della sezione scientifica dell'Istituto Europeo dell'Ombdusman di Innsbruck. Attualmente è Ricercatore presso il Laboratorio Management e Sanità dell'Università Sant’Anna di Pisa, Difensore civico dei Comuni associati della Valdinievole (Pistoia) come docente all’Università di Pisa per il Master in Scienza della legislazione e per il Centro Interdipartimentale di Scienze per la Pace.

Principali pubblicazioni

  • Nel 1998 ha pubblicato un articolo nell’edizione speciale di Nuova Rassegna, dedicata all’istituto del difensore civico (Il difensore civico negli enti locali: dal dato normativo al modello reale – N.R. n. 3/1998).
  • Ha pubblicato un contributo in L. Strumendo (a c.), Costituzione, diritti umani, garanzie. Forme non giurisdizionali di tutela e promozione, Cedam, 1998.
  • Ha rivolto la sua attenzione ad alcuni aspetti della Sanità, pubblicando sulla rivista giuridica “Nuova Rassegna” una monografia sul tema del consenso informato nei trattamenti sanitari. (Il consenso informato nei trattamenti sanitari: un contributo della difesa civica – in N.R., n. 22/2000).
  • Ha nel 2001 pubblicato un lavoro di ricerca, presentato dal direttore generale dell’ASL 2 di Lucca in merito alle problematiche della normativa della privacy in sanità e nel mondo del volontariato (I dati comuni, sensibili e sanitari fra privacy e diritto di accesso, ed. Fratres Barga 2001).
  • Ha curato, assieme alla dr.ssa Annamaria Nuti e al dr. Franco Rossi la pubblicazione degli Atti della giornata di studio: Quale futuro per la tutela degli utenti del servizio sanitario?, Arezzo, 18 gennaio 2003. Ha pubblicato, nello stesso volume, il contributo “La prevenzione della conflittualità in ambito sanitario”. Ed. Ufficio difensore civico di Arezzo e Azienda USL8, Arezzo, giugno 2003 pp. 100.
  • Ha recensito, per la rivista giuridica Nuova Rassegna (n. 16/2002 e n. 11/2003) i seguenti volumi: N. Olivetti Rason – S. Piazza (a cura di), Problemi e prospettive della difesa civica, Quaderni del Dipartimento di diritto comparato, Università degli Studi di Padova, CLEUP Editrice, Padova, 2002, pagg. 178; AA.VV., Consenso informato e direttive anticipate: il contributo della ricerca empirica, Commissione regionale di bioetica della Toscana: atti, documenti, direttive, 5, Edizioni Regione Toscana, Firenze, 2003, pagg. 136. Per i quaderni “Varia” dell’Istituto Europeo dell’Ombudsman di Innsbruck ha recensito: W. Palla, Gli organi di controllo e di ricevimento delle proteste dall’antichità fino ai sinonimi del presente, passando attraverso l’ombudsman della Scandinavia. In Scritti in onore di Roland Riz, Ed. Athesia, Bolzano, 2002.

Inizio pagina [i]Accessibilità [x]Note legali [y]* link esternoValid XHTML 1.0 Strict! Valid CSS!